I Castelli

Castel dell' Ovo

Borgo Marinari - Tel. 081.2400055

Sull'antico Isolotto di Megaride sorge imponente il Castel dell'Ovo. Una delle più fantasiose leggende napoletane farebbe risalire il suo nome all'uovo che Virgilio avrebbe nascosto all'interno di una gabbia nei sotterranei del castello. Il luogo ove era conservato l'uovo, fu chiuso da pesanti serrature e tenuto segreto poiché da " quell'ovo pendevano tutti li facti e la fortuna dil Castel Marino". Da quel momento il destino del Castello, unitamente a quello dell'intera città di Napoli, è stato legato a quello dell'uovo. Le cronache riportano che, al tempo della regina Giovanna I, il castello subì ingenti danni a causa del crollo dell'arcone che unisce i due scogli sul quale esso è costruito e la Regina fu costretta a dichiarare solennemente di aver provveduto a sostituire l'uovo per evitare che in città si diffondesse il panico per timore di nuove e più gravi sciagure. Mitica tomba di Partenope, fu frequentato da Virgilio quando vi risiedeva Lucio Licinio Lucullo. Fu con i Normanni, e poi con gli Angioini, che assunse l’aspetto attuale di fortezza militare.

Apertura: da lunedì a
sabato
Orari 08.30 19.00 - Domenica 08.30 -14.00
Costo biglietti: ingresso libero
Trasporti: Autobus 1 - 4 - 601 - C12 - C18
C28 - R3 - R7






EVENTI A NAPOLI

Siamo felici di essere il numero 1 nella categoria I migliori hotel 3 stelle Napoli! Raccomandaci a trivago!
Skype
Scarica Skype e chiama gratis.