Gli Scavi Archeologici

Ercolano - Scavi

Corso Resina - Tel. 081.8575347 - Sito web: www.pompeiisites.

 

Le rovine di Ercolano furono scoperte per caso durante la perforazione di un pozzo nel 1709. I primi scavi ufficiali, promossi dai Borbone, cominciarono nel 1738 con il sistema dei cunicoli. A differenza di Pompei, infatti, le rovine di Ercolano si trovano sommerse da un banco tufaceo durissimo alto anche 8-10 metri. Tuttavia, l’enorme strato di lava vulcanica ha fatto sì che gli edifici di Ercolano siano giunti in un migliore stato di conservazione rispetto a quelli di Pompei. Materiali organici, come legno, stoffe e cibo, si sono miracolosamente conservati e molti piani superiori delle abitazioni ci sono pervenuti intatti. Numerose sculture, mosaici e oggetti d’uso quotidiano, come i recipienti di vino, si sono conservati pressoché intatti. La monumentale Villa dei Papiri, situata appena fuori città, è ancora in fase di scavo e di studio (vi sono stati rinvenuti 200 papiri): scoperta con il sistema dei cunicoli, occupa una vasta superficie, ma a cielo aperto ne è visibile solo una piccola parte.

 

 


Apertura: tutti i giorni
Orari: 08.30 - 17.00 (ultimo ingresso ore 15.30)
Costo biglietti: intero € 11,00 - € 20,00 (consente
di visitare in tre giorni gli scavi di Pompei
e di Ercolano, l’Antiquarium di Boscoreale, le
Ville di Stabia, gli Scavi di Oplonti) - ridotto rispettivamente
€ 5,50 e € 10,00 per under24 ed
insegnanti della UE - ingresso libero under18 e
over65 e per studenti di facoltà umanistiche
Trasporti: Circumvesuviana direzione Sorrento
o Poggiomarino scendere alla fermata Ercolano
Scavi; autobus 254 - 255

 

 

 






EVENTI A NAPOLI

Siamo felici di essere il numero 1 nella categoria I migliori hotel 3 stelle Napoli! Raccomandaci a trivago!
© hotel.info
Skype
Scarica Skype e chiama gratis.